Home Da conoscere Chicco Cerea executive chef pluristellato: la nostra intervista

Chicco Cerea executive chef pluristellato: la nostra intervista

Chicco Cerea, ma in realtà si chiama Enrico, è nella classifica dei migliori chef al mondo. Vanta 3 Stelle Michelin in Italia, 2 Stelle Michelin a St Moritz, 2 Stelle Michelin a Shanghai, 3 Forchette Gambero Rosso, 5 Cappelli (da cuoco) Espresso.
È figlio d’arte infatti tanti anni or sono papà Vittorio e mamma Bruna aprirono a Bergamo il primo ristorante di pesce fresco e di mozzarella di bufala (gli arrivi eran giornalieri).

La nostra intervista

Chicco Cerea, da piccolo entravi in cucina?

Grafica Divina

No, a otto anni non entravo in cucina ma in sala per pulire i tavoli e per riordinare. Alle medie piangevo perché non potevo andare alle feste dei compagni ma dovevo rimanere in sala sempre per pulire e riordinare!

Vuoi farti conoscere?
Compila il nostro Format per essere protagonista nella prossima intervista
oppure scrivi alla nostra redazione per trovare la tua formula giusta!
redazione@dasapere.it

Ricordi ancora il tuo primo piatto cucinato?

Sì, a tredici anni inventai e cucinai un piatto di pasta alla pescatora. Amo molto creare nuovi piatti, nuovi abbinamenti!

È importante l’abbinamento cibo/vino?

Sì ma non bisogna essere rigidi: l’importante è che il vino sia buono poi si può tranquillamente abbinare un piatto di gamberi!

Quali sono i tuoi vini preferiti?

Amo molto le bollicine ma ora sto scoprendo anche i rossi ben invecchiati. E poi c’è il vino di nostra produzione ovvero il “Faber rosso Cantalupa da Vittorio”. FABER è l’acronimo di Francesco, Enrico, Barbara, Roberto e Rossella: noi cinque fratelli di cui io sono il maggiore. Francesco è responsabile del catering esterno, Io e Roberto (detto Bobo) siamo gli executive chef, Rossella si occupa dell’accoglienza dei clienti al ristorante e Barbara segue le attività charity dell’azienda!

Quale piatto creato da papà Vittorio non manca mai in menù?

I Paccheri alla Vittorio che anche tu, Marinella, hai mangiato tante volte! Io li condisco con il sugo di pomodoro poi li manteco con tantissimo burro e infine aggiungo il parmigiano!

Tu sei bergamasco puro sangue: ami la polenta?

Sì perché la polenta è calore, è gioia, evoca i pranzi domenicali in famiglia! È buonissima con i funghi in umido!

Qualche volta vai in un fast food a mangiare hamburger e patatine fritte?

Oh sì, con tutto il mio staff quando è terminato un evento e noi siamo stanchissimi. È un momento molto bello, molto rilassante in un’atmosfera goliardica!

P.S. Chicco nelle foto che accompagnano le interviste o gli articoli che parlano di lui non è mai da solo ma sempre affiancato dai fratelli e dall’amatissima mamma Bruna… I ventiquattro Cerea sono una numerosissima, affiatatissima, unitissima, meravigliosa famiglia ai fornelli!!!

Intervista di: Mariella Chiorino

dasapere da ascoltare

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.