“Voci Per La Libertà – Una Canzone Per Amnesty”

    La raccolta della 24a edizione di “Voci Per La Libertà – Una Canzone Per Amnesty” in un braccialetto USB.
    Le canzoni sui diritti umani in un braccialetto USB. È questa la forma che assume quest’anno la tradizionale raccolta del festival “Voci per la libertà – Una Canzone per Amnesty”, arrivato nel 2021 alla ventiquattresima edizione, come sempre in provincia di Rovigo, toccando Adria il 17 luglio e Rosolina Mare dal 22 al 25 luglio.

    La raccolta della 24a edizione di “Voci Per La Libertà – Una Canzone Per Amnesty”

    Una tracklist nutrita e variegata, che guarda da una parte alla qualità musicale e dall’altra ai valori della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani.
    Oltre alle diciassette tracce che compongono la raccolta, nell’opera si trovano anche contenuti multimediali come un video report del festival e il racconto di tutte le giornate in foto e parole.

    Grafica Divina

    Ad aprire la tracklist ci sono i Negramaro e Blindur, i due vincitori del Premio Amnesty International Italia rispettivamente nella sezione Big ed Emergenti. Si alternano poi gli ospiti del festival e i finalisti della sezione emergenti. I primi sono: gli Yo Yo Mundi, H.E.R., Roberta Giallo, i Vallanzaska, Giulio Wilson, Jonathan Livingston, Francesca Incudine e Agnese Valle. Gli emergenti in concorso presenti nella raccolta sono invece: Donix, vincitrice del Premio della critica, Olivia xx che si è aggiudicata il Premio del pubblico, Picciotto a cui è andato il Premio Indieffusione, Aftersat che hanno portato a casa il Premio Web ed inoltre Miriam Ricordi, Innocente e gli Ozora.

    Ti piacerebbe raccontare in una intervista chi sei e cosa fai?
    Diventa protagonista con il nostro Format!

    La raccolta è stata realizzata dall’Associazione Voci per la Libertà e da Amnesty International Italia in collaborazione con Materiali Musicali e MEI Meeting degli Indipendenti. È una fotografia sonora di cinque giorni di musica, arte e impegno civile, ma anche di emozioni e divertimento: è questo il consolidato format che è andato in scena anche quest’anno nel festival realizzato in collaborazione con Amnesty International Italia e che celebra artisti emergenti e grandi ospiti che si sono distinti per la loro sensibilità verso il tema dei diritti umani.

    I fili conduttori di “Voci Per La Libertà – Una Canzone per Amnesty” 2021 sono stati il sessantesimo anniversario di Amnesty International e la campagna per la liberazione di Patrick Zaki, finalmente scarcerato pochi giorni fa.

    Il direttore artistico Michele Lionello ha commentato: “È sempre emozionante l’arrivo della raccolta del festival, una manifestazione nata nel 1998 per sostenere la Dichiarazione universale dei diritti umani grazie al potere della musica. Ora come allora, i nostri musicisti raccontano ammalianti storie sonore, che arrivano ai cuori e aprono le menti; ora come allora il palco di Voci per la Libertà è la prima tappa e poi ecco che l’evento si cristallizza in questa raccolta. È un piccolo memorabilia per rivivere quanto ci ha fatto battere il cuore nel corso dell’edizione 2021. Un serpentone sonoro immaginifico per un obbiettivo concreto: l’eliminazione di ogni sopruso e la promozione dei diritti umani”.

    Queste le parole di Riccardo Noury, portavoce di Amnesty International Italia: “Anche questa raccolta è una preziosa testimone dell’impegno, dell’energia, dell’entusiasmo e della creatività artistica che da quasi un quarto di secolo costituiscono i valori fondanti di Voci per la libertà. Di nuovo, la buona musica è al servizio delle campagne per i diritti umani”.

    Tracklist “Voci Per La Libertà – Una Canzone per Amnesty 2021”

    1. Negramaro – Dalle mie parti
    2. Blindur – 3000x
    3. Yo Yo Mundi – Il silenzio che si sente
    4. Donix – Siriana
    5. H.E.R. – Roma
    6. Olivia xx – Solo una figlia
    7. Vallanzaska – Lettera
    8. Picciotto – Bimbi
    9. Giulio Wilson – Vale la pena
    10. Aftersat – Sanpapiè
    11. Agnese Valle – Disposto a tutto
    12. Miriam Ricordi – Siamo Sordi davvero
    13. Francesca Incudine – Zinda
    14. Innocente – Tempo binario
    15. Jonathan Livingston – Tutta questa libertà
    16. Ozora – Vista mare
    17. Roberta Giallo – Fossi Stato allevato dalla scimmie

    dasapere da ascoltare

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.