Home Da ascoltare “Non so se posso” titletrack dall’album d’esordio di Carmelo Piraino

“Non so se posso” titletrack dall’album d’esordio di Carmelo Piraino

“Non so se posso” titletrack dall’album d’esordio di Carmelo Piraino. Un singolo che è un tassello di nove brani provocatori ed ironici, che racchiudono, appunto, la vita e i sentimenti del cantautore: “la canzone tocca molti temi sociali e abbiamo puntato solo sull’escamotage del ritornello dove il protagonista cerca un alibi per sdoganarsi da tutto quello che ha detto prima chiedendo scusa perché si è ubriacato mentre giocava a burraco. Tutta la scena è girata attorno al tavolo, dove i protagonisti non sono altro che rappresentazioni di alcune sfaccettature del mio “essere” – racconta Piraino – in un gioco di trasformismo ironico di me stesso. Ringrazio la partecipazione straordinaria e amichevole anche se invisibile di Ivan Fiore”.

“Non so se posso” titletrack dall’album d’esordio di Carmelo Piraino

Note biografiche

Carmelo Piraino (Palermo, classe 1975) consegue il diploma al Cet di Mogol specializzandosi in autore di testi (con G. Anastasi e Cheope) nel 2009. Nel 2010 pubblica il libro “Laura non c’è, scusami Nek se anche la mia Laura non c’è” con annesso il cd di canzoni. Nel 2011 continua la sua specializzazione in composizione con G. Barbera e nel frattempo, oltre al corso di scrittura creativa Rai Eri, vanta una masterclass con il cantautore Tony Bungaro. Nel 2013 si specializza in interpretazione con Carlotta. A partire dal 2012 e fino al 2015, Carmelo lavora come autore per le compilation di Vartalent Trento Autore. Sempre nel 2015 conduce lo spettacolo Ballarò di Primavera e dal 2012 al 2019 il Feel Rouge, programma della Regione Sicilia e inizia la sua collaborazione con i Tre Terzi.

Grafica Divina

Vuoi farti conoscere?
Puoi compilare il nostro Format oppure scrivere alla nostra redazione per scoprire cosa possiamo fare insieme! redazione@dasapere.it

Nel 2016, Carmelo collabora come ideatore all’Ep dal titolo “Non lo so” di Nòe che ha vinto il Festival Show e collabora con Tetris (Cosenza). Nel 2017, invece, partecipa come presentatore al contest finale del progetto “Ci Suono anch’io” presso il Mob di Palermo; in quei mesi, inoltre, prende parte al progetto palermitano “Zisart” e si occupa di docenza sulla scrittura e la stesura della canzone. Nel 2018 conduce una Masterclass al progetto-contest “Mamma oggi suono al mercato” presso il mercato San Lorenzo in Palermo. Autore della canzone ‘Ntall ‘aria” in memoria della strage di Borsellino che il 19 luglio 2017 ha reso omaggio ai 25 anni della ricorrenza con progetto corale video a cui hanno partecipato tra gli altri Alessandra Salerno (The Voice) e Daria Biancardi (X Factor). Nel 2018, si aggiudica la finale di “Musica contro le mafie” con ’Ntall ‘aria”e quella di “Sanremo Rock” con le canzoni “Ntall’Aria” e “Il mio funerale”.

Nel 2019 vince la decima edizione del Premio Donida, con il brano “Il mio Funerale”. Da autore con il brano “Finisce qua” vince Musica Controcorrente e arriva in finale al Festival di Caltanissetta e più volte al premio Donida. Ha condotto come docente autore di testi diversi Laboratori di songwritng promossi dall’Associazione “Rock10elode”. Fa il suo esordio con l’album “Non so se posso”: canzoni personali, sincere che ruotano attorno al pentimento, alla perdita, al rammarico, alla tristezza, all’inadeguatezza ma tutto filtrato da un’allegria melodica che rende tutto delicatamente fruibile all’ascolto. Al disco hanno partecipato hanno collaborato Manfredi Tumminello (chitarre e basso) e Manfredi Caputo (percussioni), prodotto da Massimo Scalici. Il primo brano estratto dall’album è “Odio”, accompagnato dal videoclip.

Fonte: Gabriele Lo Piccolo

dasapere da ascoltare

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.