Home Da applaudire Ginevra Di Marco, Gaia Nanni e ”Le donne guerriere”

Ginevra Di Marco, Gaia Nanni e ”Le donne guerriere”

Ginevra Di Marco, Gaia Nanni e ”Le donne guerriere” Da Rosa Balistreri a Caterina Bueno, da Rosa Parks a Nilde Jotti…  Donne operaie, militanti della parola e della canzone. Alle ”Donne guerriere” del nostro tempo rendono omaggio Ginevra Di Marco e Gaia Nanni, venerdì 3 dicembre (ore 21) al Teatro delle Arti di Lastra a Signa (Firenze).

Ginevra Di Marco, Gaia Nanni e ”Le donne guerriere”

Uno spettacolo intimo coinvolgente: dialoghi, monologhi e canzoni inedite e della tradizione popolare, da cui è ancora importante attingere per l’affermazione, oggi più che mai necessaria, di una cultura alternativa a quella dominante.
Le “Donne guerriere” di Ginevra Di Marco e Gaia Nanni sono combattenti che con le loro scelte e la loro stessa vita sono diventate pagine autentiche e indelebili della nostra memoria. Un racconto che lega “Noi” e “Loro” con tante parole e musiche dal vivo, dove poter ancora ballare e trovarsi vicini.
Da un’idea di Francesco Magnelli, drammaturgia di Manuela Critelli e Gianfranco Pedullà, che cura anche la regia. Musiche originali e drammaturgia musicale di Ginevra Di Marco, Francesco Magnelli e Andrea Salvadori.

Grafica Divina
Vuoi farti conoscere?
Compila in totale autonomia il Format per essere protagonista della prossima intervista
oppure scrivi alla nostra redazione per trovare la tua formula giusta!
redazione@dasapere.it

Lo spettacolo è dedicato a tutte le donne che creano e ricreano simbolicamente la vita.

Spiega Gianfranco Pedullà: “Dopo le chiusure da tutti noi vissute, lo spettacolo vuole contribuire alla ripartenza della vita nuova rievocando storie di donne note e meno note: artiste dell’importanza di Rosa Balistreri e Caterina Bueno, ma anche l’operaia Luciana licenziata nel momento di attesa di un figlio, fino ad arrivare a frammenti, in qualche modo autobiografici, delle stesse artiste in scena, anche loro ‘donne guerriere’, cariche di ironia, vitalità, intensità: Ginevra di Marco (che canta e recita) e di Gaia Nanni (che recita e canta)”.

Si accede con Green Pass. Biglietti 13/11/8 euro, riduzioni per over 65, under 26, soci Coop, soci BCC, soci Biblioteca Comunale, soci Arci e Amici del Museo Caruso.
Prevendite online su www.ticketone.it e nei punti Boxoffice Toscana www.boxofficetoscana.it/punti-vendita, compresa la Coop di Lastra a Signa. Info e prenotazioni tel. 055 8720058 – www.tparte.it – biglietteria@tparte.it.

La stagione 2021/2022 del Teatro delle Arti è organizzata con Comune di Lastra a Signa, Teatro Popolare d’Arte e Compagnia Simona Bucci, con il sostegno di Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo, Regione Toscana, Città Metropolitana di Firenze, Coop Unicoop Firenze, in collaborazione con Rat-Residenze Artistiche della Toscana, Arci e BCC.

Biglietti
Intero 13 euro
Ridotto 11 euro per over 65, soci Coop, soci BCC, soci Biblioteca Comunale e Amici del Museo Caruso, soci Arci
Ridotto 8 euro fino a 26 anni

Info e prenotazioni
Teatro delle Arti
viale Matteotti 5/8, Lastra a Signa (FI)
Tel. 055 8720058
teatrodellearti.lastraasigna.fi@gmail.com
promozione@tparte.it
www.tparte.it

Bus e treno
Il Teatro delle Arti di Lastra Signa e facilmente raggiungibile sia in treno sia in bus.
In treno da Firenze SMN a Lastra Signa. Il teatro dista poche centinaia di metri dalla stazione ferroviaria.
In bus, linea 72 Ataf: Piazza Piero della Francesca T1 Federiga / Soffiano Via Starnina / Lastra a Signa via Livornese (fermata a 20 metri dal teatro).

dasapere da leggere

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.