Home Da applaudire “Il nodo” al Teatro Franco Parenti di Milano con Ambra Angiolini

“Il nodo” al Teatro Franco Parenti di Milano con Ambra Angiolini

In scena al Teatro Franco Parenti di Milano dal 23 febbraio all’1 marzoIl nodo“, lo spettacolo con Ambra Angiolini e Arianna Scommegna.

Il testo  tratta di un argomento di grande attualità e molto delicato che riguarda il mondo adolescenziale e che  vede per la prima volta anche il teatro ad occuparsene. Ciò significa che il bullismo – questo purtroppo è il focus – ha raggiunto una portata tale da necessitare una particolare attenzione anche da parte di chi fa spettacolo, dal mondo dell’intrattenimento.

Grafica Divina

“Il nodo” con Ambra Angiolini

“Il nodo” ha avuto molto successo negli Stati Uniti e parla anche del rapporto genitori-figli, argomento che non è avulso dal fenomeno del bullismo. Il testo infatti intende scavare nelle ragioni profonde che lo generano. Lo scopo non è quello di parlare solo degli effetti, ma di ricercarne anche le cause.

Racconta in una intervista chi sei e cosa fai!
Diventa protagonista con il nostro Format!

Segui le istruzioni: puoi fare tutto da solo in pochi minuti!

IL NODO

La trama, in breve, vede una madre e un’insegnante di prima media a confronto nell’ora di ricevimento dei genitori. Si presenta la madre di un allievo  che è stato sospeso ed è tornato a casa pieno di lividi. La domanda è: “È una vittima di bullismo o è lui il molestatore“? È uno scontro durissimo tra due donne che hanno l’obiettivo reciproco di sciogliere un nodo e cercare la verità per dare un senso al loro dolore ed al loro soffocante senso di colpa. Il dialogo verte su valori e responsabilità fra il mondo della scuola e quello della famiglia e pone l’accento su quelle circostanze, su quei conflitti non più sanabili, dove i nodi non possono essere più sciolti ma solo recisi. Quelle circostanze in cui non bisognerebbe mai trovarsi perché divenute ormai estreme.

“Dunque la metafora è chiara”spiega la regista Serena Sinigaglia“Viviamo in una società dove troppo spesso i genitori difendono ad oltranza i loro figli, difendendo in realtà solo loro stessi. Una società dove gli insegnanti sono sottopagati e poco considerati. Una società dove un qualsiasi ragazzo si arroga il diritto di sentenziare sulla validità dell’insegnamento. Una società dove fare l’insegnante è un impiego, non il più nobile degli incarichi”.

Il testo quindi si pone delle domande e vuole far riflettere su quali sono le responsabilità educative dei genitori e quelle delle istituzioni nei confronti dei figli. Di che è la colpa se i nostri figli si trasformano in carnefici o vittime di bullismo? Come è possibile che si possa scatenare una violenza tale da indurre un ragazzo o una ragazza ad uccidersi? Per quale motivo ancora oggi le diversità vengono vissute con intolleranza anziché con comprensione? Perché è preferibile bullizzare anziché accettare, tollerare? Di chi è la colpa? Dove si sbaglia e chi? Di chi è la responsabilità?

Un argomento, quindi, che come detto vede anche il teatro impegnato proprio perché nella intensità della messa in scena e attraverso la recitazione di due splendide  attrici di talento come Ambra Angiolini e Arianna Scommegna vuole mettere a nudo le contraddizioni dell’uomo e le ragioni del suo agire. Vuole porci di fronte alle nostre responsabilità per ogni ragazzo umiliato, ma anche per chi umilia e ferisce. Siamo in realtà noi ad essere sconfitti, come individui e come società. La madre e l’insegnante combattono solo per salvare se  stesse dal senso di colpa. Ognuna porta le ragioni per la propria parte senza accorgersi nel loro argomentare che una sola voce resta muta; quella del figlio.

Come dice per concludere la regista:Le attrici si cimenteranno in una grande prova attoriale e combatteranno per noi, sul palco, questa battaglia nella speranza che si possa tornare a parlarsi con senso di responsabilità e di rispetto. Perché parlarsi è meglio che combattersi, sempre.”
Serena Sinigaglia

Spettacolo assolutamente da non perdere!

Articolo di: Ugo Negrini

dasapere da ascoltare

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.