Home Da visitare Nuovi impianti per la Galleria dell’Accademia di Firenze

Nuovi impianti per la Galleria dell’Accademia di Firenze

Obiettivo raggiunto! La Galleria dell’Accademia di Firenze ha ultimato i cantieri dei nuovi impianti di climatizzazione che hanno coinvolto tutta la struttura, portati avanti nonostante la pandemia. Un lungo intervento, iniziato nel 2016, reso necessario dalla condizione estremamente critica dei diversi ambienti espositivi, che ha finalmente dotato di impianti anche le zone che ne erano ancora sprovviste.  E oggi il Museo, oltre a tutelare al meglio  le opere ivi conservate, offre ai suoi ospiti una condizione ambientale confortevole, raggiungendo anche un notevole efficientamento energetico.

Nuovi impianti di climatizzazione per la Galleria dell’Accademia di Firenze

“È stata dura ma ce l’abbiamo fatta” dichiara Cecilie Hollberg, direttore della Galleria dell’Accademia di Firenze. “Sono molto soddisfatta e ringrazio sentitamente chi mi ha affiancato in questa impresa ciclopica, l’ingegnere Gennaro Miccio, l’architetto Carlotta Matta e l’architetto Claudia Gerola, tutti bravissimi, che si sono succeduti, collaborando insieme nelle varie fasi del percorso. Un traguardo importantissimo per questo museo che soffriva da molti anni di una situazione drammatica in merito alla climatizzazione. In un totale di 11 mesi, sono state risolte molte problematiche di diversa natura, affrontate con grande professionalità dai responsabili del procedimento, dalla direzione dei lavori e dalle ditte esecutrici.  L’aspetto più difficile da risolvere è stata la logistica, non potendo il museo chiudere al pubblico. Abbiamo approfittato dei periodi di chiusura imposti dalla pandemia per avvantaggiarci con i lavori più invasivi che hanno implicato l’intera superficie coperta, oltre ad occupare parzialmente cortili e giardini.”

Grafica Divina

Ti piacerebbe raccontare in una intervista chi sei e cosa fai?
Dai un’occhiata al nostro Format!

Nel dettaglio, sono stati realizzati impianti in 5 sale che ne erano del tutto sprovviste; in 3 sale -nella Galleria dei Prigioni, della Tribuna e nel primo piano – è stato rifatto completamente l’impianto; sono stati sanificati e bonificati i canali aeraulici del primo piano, del piano seminterrato, del piano terra per le sale denominate Fiorentine, per la zona del bookshop e per quanto riguarda il Transetto sinistro e Transetto destro, ai lati della Tribuna. Sono state sostituiti 550 metri lineari di canalizzazioni già esistenti, ne sono stati realizzati 130 metri ex-novo e ne sono stati sanificati 200. I lavori hanno coinvolto, in totale, 3.000mq della superficie museale e l’impegno economico sostenuto per l’intervento è stato di € 2.250.000,00 iva compresa.

Nel marzo 2020 si è presentata la necessità di anticipare parte dei lavori, con un intervento di somma urgenza per la sostituzione dell’unità trattamento aria (U.T.A.) della Tribuna del David e della Galleria dei Prigioni, nonché della bonifica e sanificazione dell’aria. Siamo stati fortunati nell’aver potuto aggiudicare i lavori a ditte e imprese capaci e puntuali dopo gare e appalti impegnativi e con lunghi tempi amministrativi.

In contemporanea agli impianti meccanici, la Galleria dell’Accademia di Firenze si è fatta carico di rinnovare anche tutti gli impianti di rivelazione incendi ed elettrici.

Fonte: Davis & Co

dasapere da leggere

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.