Home Eventi e News DAVID BOWIE: in rete il visual animato di “I Can’t Give Everything...

DAVID BOWIE: in rete il visual animato di “I Can’t Give Everything Away”, incluso nell’album “★”

DAVID BOWIE\r\n\r\nin rete il visual animato di\r\n\r\n“I Can’t Give Everything Away”\r\n\r\nincluso nell’album “\r\n\r\n“L’album si chiude con un’onestà schietta… ‘This is all I ever meant/That’s the message that I sent’, Bowie canta…chiaro, elegante ed enfatico”—ROLLING STONE\r\n\r\nÈ online in anteprima al link https://smarturl.it/ICGEAvideo  un visual animato che accompagna il brano di David Bowie “I Can’t Give Everything Away”, incluso nell’album ★” (ISO/Columbia). Il visual è stato creato dal designer che ha firmato l’artwork dell’album, Jonathan Barnbrook.\r\n\r\n“I Can’t Give Everything Away”, attualmente nelle playlist radiofoniche di tutto il mondo, è il terzo singolo estratto al 28esimo ed ultimo disco di Bowie, ★”, pubblicato l’8 gennaio 2016.\r\n\r\nL’album ad oggi  ha venduto quasi 2milioni di copie, e raggiunto la #1 in più di 20 Paesi tra cui U.S., UK, Australia, Belgio, Canada, Croazia, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Giappone, Paesi Bassi, Nuova Zelanda, Norvegia, Polonia, Spagna, Svezia e Svizzera.\r\n\r\nLa toccante interpretazione in immagini di “I Can’t Give Everything Away” realizzata da Barnbrook è un tributo che trae ispirazione dal brano che chiude ★, creato da una figura che ha avuto un ruolo fondamentale nell’identità e nella presentazione visiva dell’album.\r\n\r\n“È un video davvero molto semplice, che volevo comunicasse un messaggio sostanzialmente positivo”, dice Barnbrook. “Si comincia nel mondo in bianco e nero di ★, ma nel ritornello finale si passa ad un colore brillante. L’ho vista come una celebrazione di David, come un’affermazione che, nonostante le avversità che affrontiamo, e gli avvenimenti difficili da elaborare come la scomparsa di David, gli esseri umani sono per natura positivi, guardano avanti e possono far tesoro nel presente di ciò che di buono lascia loro il passato. Siamo una specie ottimista per natura, e celebriamo il bene che ci viene dato.”\r\n\r\nL’inizio della relazione professionale tra Jonathan Barnbrook e David Bowie risale all’artwork di Heathen, l’album del 2002, che includeva un prototipo del font Priori, creato da Barnbrook. La sua collaborazione con Bowie è poi proseguita con le copertine dell’album del 2003 Reality e con The Next Day (2013). Barnbrook ha curato anche le grafiche della mostra itinerante del V&A Museum David Bowie is.\r\n\r\n \r\n\r\n 

Grafica Divina

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.