Home Da applaudire Piergiorgio Odifreddi in teatro con “Il grande racconto dell’astronomia”

Piergiorgio Odifreddi in teatro con “Il grande racconto dell’astronomia”

Piergiorgio Odifreddi in teatro con “Il grande racconto dell’astronomia”.
Dalla geometria all’astronomia.
Teatro Pubblico Ligure torna al Teatro Carcano di Milano con un nuovo progetto firmato da Sergio Maifredi e Piergiorgio Odifreddi: “Il grande racconto dell’astronomia. Galileo, Newton, Einstein”.
«Dopo “Il grande racconto della geometria” – scrive Sergio Maifredi, direttore artistico di Teatro Pubblico Ligure – vogliamo portare in scena il viaggio dell’uomo alla scoperta dell’Universo».
Tre spettacoli con Piergiorgio Odifreddi diretto da Sergio Maifredi, per rivivere e comprendere le meraviglie della ricerca scientifica.
Si comincia lunedì 28 febbraio 2022 (ore 20:30) con “Galileo Galilei. Rivoluzione in cielo e in terra”, per proseguire lunedì 7 marzo 2022 (ore 20:30) con “Isaac Newton. Sulle spalle di un gigante” e concludere la trilogia lunedì 14 marzo 2022 (ore 20:30) con “Albert Einstein. Il padre della relatività”.

Biglietti: posto unico 18 euro.
Prenotazioni telefoniche al numero 02 55181362, on line biglietti.teatrocarcano.com e vivaticket.it
Informazioni e aggiornamenti www.teatrocarcano.com e www.teatropubblicoligure.com
Il Teatro Carcano è a Milano, in Corso di Porta Romana n. 63.

Grafica Divina

Piergiorgio Odifreddi in “Il grande racconto dell’astronomia”

Il primo spettacolo dedicato a Galilei è stato concepito per evitare di cadere nello stesso errore dei denigratori di Galileo, di condannare senza conoscere o conoscere senza capire. A teatro verrà ripercorsa con gli spettatori la strada che ha portato alla vittoria dell’eliocentrismo. E, soprattutto, si cercherà di condurre a leggere o rileggere le opere di Galileo (il Sidereus Nuncius, le Lettere copernicane, Il Saggiatore, il Dialogo sopra i due massimi sistemi del mondo e i Discorsi sopra due nuove scienze), sottolineando che non si tratta «solo» di scienza. Perché, come disse Italo Calvino, che se ne intendeva, Galileo è stato «il più grande scrittore della letteratura italiana d’ogni secolo». 

Ti piacerebbe raccontare in una intervista chi sei e cosa fai?
Diventa protagonista con il nostro Format!

Isaac Newton è stato l’ultimo sognatore, ossessionato alchimista, paranoico pensatore intollerante alle critiche, profondo filosofo della Natura per il quale la verità era figlia del silenzio e della meditazione. Nessuna di queste definizioni riesce però, da sola, a dare l’idea della sua prodigiosa e multiforme attività.

Chi fu, veramente, Isaac Newton?

Piergiorgio Odifreddi risponde alla domanda con questo spettacolo strutturato in due parti: la prima dedicata all’uomo, con le sue asperità di carattere, dove non mancano i riferimenti alla vasta aneddotica fiorita intorno alla sua figura; la seconda allo scienziato e all’impressionante lavoro da lui compiuto, quasi sempre in perfetta solitudine (era restio a comunicare i suoi risultati, non di rado resi pubblici dopo decenni), nei più svariati campi del sapere. Odifreddi ci fa apparire Isaac Newton quasi un nostro contemporaneo, con le ossessioni e il metodo implacabile di un genio assoluto, probabilmente il più grande di ogni tempo.

Il nome di Albert Einstein è legato alla relatività, di cui formulò la versione speciale nel 1905 e la versione generale nel 1915. Nello spettacolo verranno affrontate alcune delle pagine divulgative da lui scritte sull’argomento, toccando in particolare aspetti sorprendenti della teoria, come il famoso paradosso dei gemelli, e altrettanto sorprendenti applicazioni, come il modello cosmologico del 1917, che fornì la prima immagine scientifica dell’intero universo.

dasapere da leggere

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.