Home Da ascoltare La cantautrice Marquica ospite del nostro spazio interviste

La cantautrice Marquica ospite del nostro spazio interviste

La cantautrice Nicoletta Marchica, in arte Marquica, ha pubblicato il suo nuovo brano dal titolo “La sposa bambina”. Il brano, scritto da Marquica, è una canzone dal profondo significato che racconta la toccante storia di Sheila, una bambina di dieci anni, che vive a Milano, salvata da un matrimonio combinato con un uomo più grande. Il brano, arrangiato e prodotto da Giovanni Ghioldi (basso e chitarra) ed eseguito insieme ai musicisti Elia Micheletto (batteria) e Gianluca Guidetti (mix e master),invita a prendersi cura degli altri e a proteggere gli abitanti del futuro.

Una parte dei proventi del brano sarà devoluta a EMERGENCY a sostegno del Centro di Maternità di Anabah nella Valle del Panshir in Afghanistan.

Grafica Divina

«Ne “La Sposa Bambina”, canto la realtà delicata che ancora molte bambine vivono nel mondo – afferma la cantante Marquica – Il brano racconta una storia vera che riguarda l’infanzia negata e la voglia di poter riuscire a vivere una vita autentica e semplice, la mancanza di confronto con gli altri bambini e la gioia di avere una nuova occasione per crescere libere da un marchio deciso da altri. Attraverso queste storie parliamo del mondo e di ciò che ci tocca profondamente, come la storia di Sheila e di sua madre che, andando contro tutti e denunciando il padre della bambina, le ha permesso di cominciare a giocare e respirare».

L’intervista

Ciao Marquica! Com’è nato il brano “La sposa bambina”? Cosa ti ha spinto ad avvicinarti a questa storia?

“La sposa bambina” è una canzone tratta da un fatto di cronaca del 2018. La mattina che ho letto questa notizia, avevo appena accompagnato mio figlio a scuola e mi ero fermata al solito bar per il caffè. La storia di Sheila mi trapassò lo sterno, iniziai a piangere forte e nel tragitto verso casa uscirono le parole e la melodia della canzone. Non ho scelto razionalmente di scriverla, è accaduto in modo spontaneo e totalmente emotivo. Mi colpì moltissimo il fatto che fosse successo a Milano e che Sheila per 10 anni avesse vissuto reclusa in casa sola con la madre, in attesa di sposarsi dall’altra parte del mondo con un uomo più grande. Credo davvero che sia stata lei a voler uscire, ad attraversarmi per fare in modo che si potesse parlare di questa cosa terribile che ancora succede nel mondo. Per fortuna nel suo caso, così come nel finale della canzone, c’è un epilogo felice ovvero la madre è riuscita ad evitarle questo matrimonio combinato dal padre, ed è l’eroina della storia perché contro tutto e tutti, ha salvato sia sua figlia che sé stessa. Sono decisamente vicina alle storie che trattano di diritti umani e vorrei che questi cinque minuti arrivassero al cuore e alla pancia di tutti com’è capitato a me. 

Ti piacerebbe raccontare in una intervista chi sei e cosa fai?
Diventa protagonista con il nostro Format!

“La sposa bambina”: che sapore ha per te questo progetto?

Questo progetto è delicato e pungente, dolce e raffinato, essendo un tema difficile da cantare, ho cercato di non cadere nella retorica ma empaticamente essere la voce di questa bambina, dei suoi sogni, dubbi, aspettative, del suo prepararsi a qualcosa di non comprensibile e troppo distante per la sua età.
Ha un sapore autentico perché è una storia vera e la verità può diventare poesia e musica.

Com’è iniziata la collaborazione con EMERGENCY?

Dopo averla incisa ho pensato immediatamente che potesse fare del bene e che fosse una canzone dal respiro umano importante a prescindere dalla discografia fine a se stessa, ho iniziato a selezionare diverse organizzazioni e associazioni per l’infanzia o dai temi vicini a quello cantato.
EMERGENCY da anni aiuta moltissime persone in tutto il mondo e mi è stato proposto il progetto per il centro di maternità e chirurgico pediatrico di Anabah in Afghanistan nella valle del Panshir e ho sentito fosse perfetto per il brano.

Quali sono i tuoi progetti futuri?

Sto scrivendo un musical sulla plastica e per il clima, altro tema fondamentale nella mia vita e nella mia carriera artistica da anni, e sto cominciando a pensare al prossimo ep poliedrico, insieme ai miei musicisti. 

dasapere da ascoltare

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.