Home Da vedere “Piero Piccioni 100 Experience”: la mostra a Roma fino al 6 gennaio

“Piero Piccioni 100 Experience”: la mostra a Roma fino al 6 gennaio

“Piero Piccioni 100 Experience” a Roma fino al 6 gennaio.
La mostra dedicata al grande compositore nel centenario della nascita è visitabile nei suggestivi spazi del Forum Theatre ex cine-teatro Euclide di Roma temporaneamente aperto per l’occasione.
Il 6 dicembre scorso presso i Forum Studios – gli storici studi di registrazione fondati da Ennio Morricone, Piero Piccioni, Armando Trovajoli, Luis Bacalov – è stata presentata questa mostra celebrativa in occasione del centenario della nascita di Piero Piccioni, curata dal figlio Jason con la collaborazione di Nicola Vicidomini e Marco Patrignani con lo scopo di avvicinare il pubblico al mondo del grande maestro, alla sua vita e alla sua arte.

“Piero Piccioni 100 Experience”: la mostra a Roma

Ennio Morricone diceva di lui: “Ho sempre riconosciuto a Piero un talento raro. Era il più bravo dei non destinati, per studio e vocazione, alla musica.” In effetti Piero Piccioni è stato uno tra i più rilevanti compositori italiani del novecento. Divenuto artista di fama mondiale è ancora oggi punto di riferimento musicale in tutto il mondo. I brani del maestro, infatti, a venti anni dalla scomparsa registrano ancora oggi in tutto il mondo milioni di ascolti, condivisioni e reinterpretazioni.

Grafica Divina

Vuoi farti conoscere?
Puoi compilare il nostro Format oppure scrivere alla nostra redazione per scoprire cosa possiamo fare insieme! redazione@dasapere.it

La mostra comprende più di 150 fra manifesti cinematografici d’epoca dipinti dai più importanti pittori di cinema al mondo, bozzetti originali, locandine e fotobuste, circa 200 dischi originali in 33 e 45 giri, più di 500 registrazioni master, fotografie, dediche delle più disparate personalità del mondo della cultura, del cinema e dell’alta società, importanti premi, proiezioni, ascolti e l’allestimento è stato espressamente ideato al Forum Theatre in quanto luogo storico di Roma dal forte valore simbolico per Piero Piccioni perché proprio lì furono girate alcune scene de Il medico della mutua di Luigi Zampa con la colonna sonora del grande maestro.

La mostra, si avvale anche della collaborazione di Gloria Paul, famosa attrice di cinema negli anni sessanta, soubrette televisiva ma soprattutto mamma di Jason e compagna di vita di Piccioni, di Valentina Piccioni cantante e figlia del maestro , di David Barsotti e di Alessandro Orsucci, tra i più importanti collezionisti privati al mondo di manifesti, locandine, bozzetti cinematografici ecc., che ha messo a disposizione il suo inestimabile patrimonio.

Dalla corrispondenza con Kirk Duglas alle foto con Neil Amstrong di ritorno dalla luna a casa di Gina Lollobrigida fino ai messaggi con Alberto Sordi e al ritrovamento di composizioni inedite. Da ricordare poi l’enorme ed instancabile lavoro per l’industria cinematografica con la realizzazione di oltre trecento colonne sonore di film frutto del sodalizio con grandi registri del calibro di Rossellini, Visconti, De Sica, Monicelli, Bertolucci, Lattuada Comencini, Wertmuller, solo per citarne alcuni.

Quindi la mostra sarà per il visitatore anche una imperdibile occasione di rivivere un tempo che non c’è più attraverso ricordi, documenti, testimonianze, tra cinema musica, ricordi di mondanità e tanto altro.
Sarà un vero viaggio immersivo nella vita e nelle opere di uno tra i maggiori esponenti di spicco della cultura del secolo scorso.
Buona visita!

Articolo di: Bruno Negrini

dasapere da leggere
Articolo precedenteA tavola un Natale stellato e sostenibile
Articolo successivoPremio Letterario Fondazione Uspidalet prima edizione
Collaboratrice di numerosissime testate, tra cui Topolino e Corriere dei Piccoli, è stata direttrice responsabile di piccole testate e autrice di tre biografie (Julio Iglesias, Adriano Celentano e Nazionale Italiana Cantanti); traduttrice dal giapponese delle poesie di Murasaki Shikibu (973/1014) e Izumi Shikibu (976/1033). Ama la moda, l’enogastronomia, lo spettacolo, il design, i viaggi, la medicina e la cultura ebraica.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.