Home Da non perdere Sconnessi in Salute: l’abuso di tecnologia è un pericolo

Sconnessi in Salute: l’abuso di tecnologia è un pericolo

Sconnessi in Salute: l’abuso di tecnologia è un pericolo. Se li ami sconnettili! È il messaggio che l’associazione Riaccendi il Sorriso vuole lanciare a gran voce dal palco del Festival della Salute (Viareggio 28-31 ottobre) nell’incontro dal titolo “Sconnessi in salute” in programma domenica 31 ottobre alle ore 15,30 nella Sala Cinema al Principino Eventi. Un messaggio semplice e chiaro che mette in guardia dall’abuso di tecnologia. Un abuso che, dati alla mano, crea nei più giovani dipendenza con vere e proprie crisi di astinenza e gravi disturbi, come la perdita di sonno, l’aumento dell’aggressività, la disattenzione, problemi alla vista e ai muscoli del collo e delle spalle, solo per citarne alcuni.

Sconnessi in Salute: l’abuso di tecnologia mette in serio pericolo i nostri ragazzi, per questo se li ami sconnettili!

“L’associazione Riaccendi il Sorriso è nata dal confronto, dall’osservazione quotidiana dei pazienti che visito ogni giorno in ambulatorio – dichiara la dottoressa Rosaria Sommariva medico dentista esperta nella Medicina del Sonno, presidente dell’Associazione – dal dialogo con i miei colleghi e dalla condivisa convinzione che l’uso scorretto dei dispositivi digitali e l’abuso di tecnologia nei bambini e negli adolescenti possa portare a molti problemi. Per questo l’Associazione ha dato vita ad una serie di iniziative come questo convegno – continua – per sensibilizzare genitori, educatori, pediatri, rappresentanti del mondo dello sport e tutte quelle figure di riferimento che nella vita degli adolescenti rivestono un ruolo centrale, mostrando quali siano le conseguenze dell’uso e dell’abuso delle tecnologie in età giovanile, e quanto sia facile passare da un gioco ad un’abitudine e da un’abitudine ad una dipendenza. Per questo motivo abbiamo tra le tante iniziative avviato un progetto pilota sostenuto dalla Regione Toscana che coinvolge anche la Federazione Italiana Medici Pediatri chiamata a inserire nei questionari di valutazione periodica della salute dei bambini e ragazzi, domande relative al tempo e alle modalità sull’utilizzo dei dispositivi digitali. I dati in merito raccolti finora delineano uno scenario davvero preoccupante di cui parleremo domenica con gli ospiti del convegno”.

Grafica Divina
Vuoi farti conoscere?
Compila il nostro Format per essere protagonista nella prossima intervista
oppure scrivi alla nostra redazione per trovare la tua formula giusta!
redazione@dasapere.it

A confrontarsi sul palco oltre alla presidente Rosaria Sommariva, Bernard Dika Consigliere della Regione Toscana per le politiche giovanili, Gabriele Tomei Presidente Commissione Sociale Consiglio Comunale di Viareggio, Stefano Castelli pediatra di famiglia e vice segretario regionale FIMP (Federazione Italiana Medici Pediatri), Stefania Millepiedi Responsabile UF Salute Mentale infanzia e adolescenza Zona Versilia Azienda Toscana Nord Ovest e Donatella Buonriposi Dirigente Ufficio Scolastico Territoriale IX di Lucca e Massa-Carrara.

Durante il convegno verrà presentato anche il progetto “Cellulare no grazie” a cura dell’I.I.S. Eugenio Barsanti di Massa.

Appuntamento quindi: domenica 31 ottobre ore 15,30 Sala Cinema Principino Eventi a Viareggio, modera l’incontro la scrittrice e giornalista Elena Torre.

dasapere eventiinversilia

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.