Home Da visitare Incontro per i giovani e gli affreschi di San Martino in Freddana

Incontro per i giovani e gli affreschi di San Martino in Freddana

Incontro per i giovani e gli affreschi di San Martino in Freddana. Nell’ambito di un programma di appuntamenti legati alla celebrazione della Natività di Maria Madre di Cristo, la Chiesa di San Martino in Freddana (nel comune di Pescaglia, Lucca) giovedì 8 settembre alle ore 21 – con ingresso libero – sarà teatro di un incontro dal titolo “I giovani e gli affreschi di Catarsini. Arte, storia e nuove tecnologie”, dedicato evidentemente al rapporto che lega l’artista viareggino Alfredo Catarsini alla comunità di San Martino.

Affreschi di San Martino in Freddana

Introdotti da don Rodolfo Rossi (Parroco della Parrocchia Val Freddana nord) e con la conduzione di Elena Martinelli (Presidente della Fondazione Alfredo Catarsini 1899), interverranno Valentino Anselmi (Responsabile area patrimonio storico artistico della Soprintendenza ABAP di Lucca e Massa Carrara), Alessandra Trabucchi (Docente della scuola secondaria di I grado Giacomo Puccini di San Martino in Freddana) e Andrea Pucci (Docente di discipline plastiche e scultoree).

Grafica Divina

Racconta in una intervista chi sei e cosa fai!
Diventa protagonista con il nostro Format!

Segui le istruzioni: puoi fare tutto da solo in pochi minuti!

Come moltissime altre persone, tra il 1943 e il 1945 anche Alfredo Catarsini fu sfollato da Viareggio a San Martino in Freddana. Costretto a vivere lontano da casa, l’artista viareggino affrescò le chiese proprio a San Martino e a Castagnori (comune di Lucca), ritraendovi anche alcuni dei personaggi del luogo. Oggi quelle pitture murali sono la testimonianza di un’esperienza al tempo stesso di vita e artistica, che segnò profondamente la vicenda di Catarsini non solo come artista. Ma anche come scrittore, poiché fu in quel periodo che concepì il romanzo Giorni neri, pubblicato nel 1969 e poi rieditato di recente a cura della Fondazione Alfredo Catarsini 1899, per i tipi de La Nave di Teseo e con la prefazione di Giordano Bruno Guerri. Come ha detto il critico d’arte Vittorio Sgarbi, «Catarsini dipinge anche con le parole» e scorrendo i capitoli del libro, le immagini si fissano nella mente del lettore per rimanerci, con volti e luoghi che si animano come in un affresco.

Ma c’è di più: anche se gli studenti ancora non sono tornati tra i banchi, durante l’incontro si parlerà della Scuola Secondaria di I grado di San Martino in Freddana che all’inizio dello scorso aprile presentò il sito web Catarsini fra noi. Realizzato con Google Site, il lavoro degli studenti oggi permette di fruire di una visita virtuale dell’interno e dell’esterno della chiesa di San Martino in Freddana approfondendo aspetti storici e artistici della vita di Alfredo Catarsini e  in particolare la storia e l’iconografia  degli affreschi del catino absidale e i due laterali, realizzati dall’artista nel 1944). Inoltre un video proietterà anche il lavoro degli studenti della Scuola Media Giacomo Puccini di Piano di Conca che hanno sfruttato il metodo di scrittura poetica caviardage per descrivere  alcune parti del romanzo Giorni neri che hanno illustrato con immagini di ieri e di oggi.

Da segnalare, infine, che dal 28 agosto fino all’11 settembre nella Chiesa di San Martino in Freddana sarà visibile “L’arte vera, affascinante amica”, la mostra delle opere finaliste alla 20a edizione del “Premio regionale Alfredo Catarsini” svoltosi nel 2021 e che si concluse con le premiazioni alla Cittadella del Carnevale di Viareggio, lo scorso 15 gennaio.

dasapere promo da conoscere

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.