Home Da ascoltare Lorenzo Palmeri si racconta in questa intervista

Lorenzo Palmeri si racconta in questa intervista

Da poco Lorenzo Palmeri ha pubblicato l’album “4 (crediti cosmici dance floor)”.

Scopriamo qualcosa in più in questa intervista

Lorenzo Palmeri come nasce “4 (crediti cosmici dance floor)”? Qual è il significato dietro a questo titolo?

Grafica Divina

Si tratta del mio quarto album ed è “arrivato” come i precedenti tre. Ad un certo punto emerge, sento un bisogno di scrivere cui cedo con grande piacere.
Il 4 è in molte tradizioni ancestrali il simbolo del nostro passaggio sulla Terra. I crediti cosmici, fanno riferimento a quella sensazione che a volte proviamo di avere come un appuntamento con certe persone, luoghi o specifici eventi. L’aggiunta di “dance floor” a sottolineare che questo è il piano su cui si balla in questo disco.

Vuoi farti conoscere?
Compila il nostro Format per essere protagonista nella prossima intervista
oppure scrivi alla nostra redazione per trovare la tua formula giusta!
redazione@dasapere.it

Che rapporto hai con il tuo pubblico?

Interessante domanda. Capita di scriversi delle mail o di ricevere commenti e messaggi sui social network. Mi piace avere uno scambio con le persone che mi seguono. Cerco comunque sempre di non intervenire sull’idea che si sono fatti di un brano o di un progetto. Credo che una volta uscita dal mio studio, qualsiasi cosa, in un certo senso non mi appartenga più.

Oltre ad essere un musicista, sei anche un architetto. Come convivono in te queste due professioni?

Convivono in un tavolo su cui le faccio incontrare. Come spesso dico, credo di occuparmi di una cosa sola che coincide con la “progettazione”, un tema che valica le discipline e cerca di inseguire una certa idea di qualità.

Quali sono i tuoi progetti futuri nella musica? E nel campo dell’architettura e del design?

Sono impegnato in due progetti musicali importanti che spero vedano la luce il prossimo autunno. Dal punto di vista del design sto lavorando su un pianoforte, un oggetto per la mobilità urbana, una mostra…, insomma, un po’ di cose in divenire.

dasapere da ascoltare

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.