Home Da leggere FAT SHAME. Lo stigma del corpo grasso

FAT SHAME. Lo stigma del corpo grasso

252

FAT SHAME. Lo stigma del corpo grasso in libreria per Tlon Edizioni


Immagina il funesto scaffale delle discriminazioni. 
Su questo scaffale poggiano tante etichette discriminatorie, che corrispondono ad altrettante pratiche, consapevoli e inconsapevoli, di esclusione.

Grafica Divina

Poi c’è un altro scaffale, composto da  libri che studiano e resistono a quei pregiudizi vergognosi che lacerano il tessuto sociale e ne impediscono la fioritura.
Fat shame. Lo stigma del corpo grasso di Amy Erdnam Farrell è uno di questi libri.

E ha un merito ulteriore, come scrive Maura Gancitano: “è il primo saggio sulla grassofobia a uscire in Italia, e ha quindi il compito di aprire una riflessione, spiegando l’origine di questa cultura, mostrando quanto siano profondi i pregiudizi nei confronti delle persone grasse e spingendo a cambiare finalmente lo sguardo sul proprio corpo e su quello degli altri”.

Con questo libro ci auguriamo di rafforzare l’idea che “il nostro corpo dovrebbe essere un territorio di libertàscoperta e autodeterminazione“, piuttosto che la frequente riduzione  a canoni e misure in base alle quali considerarlo “giusto” o “sbagliato”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.