Home Da non perdere A Villa Paolina con la Compagnia Nazionale di Danza Storica

A Villa Paolina con la Compagnia Nazionale di Danza Storica

254

GRAN BALLO A VILLA PAOLINA

Villa Paolina ospita  anche quest’anno la Compagnia Nazionale di Danza Storica

Grafica Divina

Appuntamento venerdì’ 7 agosto (Villa Paolina ore 21.15) con le fantastiche Quadriglie,  le  Contraddanze e le  Polonaise tratte dai manuali dei più celebri maestri del XIX secolo e dai più incantevoli film in costume, come Il Gattopardo, Sissi, Orgoglio e Pregiudizio, Becoming Jane

Sabato 8 connubio Danza e grande opera con una  performance sul palcoscenico del Gran Teatro Giacomo Puccini prima della rappresentazione di Madama Butterfly.  

Dopo il grande successo dello scorso anno torna a Viareggio   la Compagnia Nazionale di Danza Storica   diretta da Nino Graziano Luca che  non si è mai fermata nemmeno durante il lockdown. Anche in pandemia, infatti, l’associazione è riuscita a restare un punto di riferimento per chi ama la danza ed in generale la cultura proponendo gratuitamente on line corsi di danza classica e ballo.   

A firmare la regia del Gran Ballo 2020 a Villa Paolina e a Torre del Lago  è Nino Graziano Luca con un codice espressivo rispettoso delle norme anti Covid  in cui il  tocco delle mani, come nei grandi balli dell’800 è  sostituito da uno scambio del fazzoletto. Due le serate in programma per il  Festival Puccini 2020   la prima il 7 luglio a Villa Paolina e la seconda nel Gran Teatro Puccini di Torre del Lago prima della rappresentazione di Madama Butterfly  sabato 8 agosto.  I “Nobili” e le “Dame” della Compagnia Nazionale di Danza Storica in eleganti frac e preziosi abiti con crinolina eseguiranno meravigliose Quadriglie.

Ma non solo ci saranno anche Contraddanze e Polonaise tratte dai manuali dei più celebri maestri del XIX secolo e dai più incantevoli film in costume, come Il Gattopardo, Sissi, Orgoglio e Pregiudizio, Becoming Jane. Grandi balli e danze con  un metodo didattico ed artistico fondato sullo sguardo, applicato alle coreografie danzabili senza l’uso delle mani e rispettoso dell’originale disegno coreico tramandato dai Manuali dei Maestri del tempo. Suite dal Gran Ballo dell’800 è dunque frutto della passione intellettuale, dello slancio creativo e dell’accuratezza filologica delle ricerche di Nino Graziano Luca che plasma le indicazioni tratte dai testi dell’epoca in veri e propri capolavori del bello, facendole diventare patrimonio collettivo. 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.