Home Musica Ospite del nostro format musicale la cantautrice Elly

Ospite del nostro format musicale la cantautrice Elly

Ospite del nostro format musicale la cantautrice bresciana Elly all’indomani dell’uscita del suo nuovo album Ali e vibrazioni.

“Ali e vibrazioni” è il titolo del tuo nuovo album: Cosa hai deciso di raccon- tare con il tuo progetto?

Grafica Divina

Questo album l’ho scritto con l’intenzione di provare a far riflettere sulla società di oggi perennemente collegata ad una rete mediatica. Social media, smartphone, tv sono sicuramente utili e sono un “mondo” in continua evoluzione, ma siamo sicuri che è ciò che davvero la gente vuole? Se non ne fai parte sei fuori dal mondo, non sei alla moda, sei un alieno. Nonostante abbia solo 20 anni sento che è in corso una crisi umana e tutto questo mi spaventa, mi spinge a pensare che la tecnologia possa, un giorno, avere il sopravvento sull’essere umano, sulla nostra mente e sul- la capacità di distinguere la realtà della vita da un passatempo. La mia non vuole essere una critica ma semplicemente un’esortazione musicale a trovare costante- mente quelle “vibrazioni” in grado di dare la giusta dose di coraggio alle nostre “ali” per poter “volare” veramente, ecco perché “Ali e Vibrazioni”.

Qual è il momento in cui hai scoperto che avresti voluto intraprendere la strada della musica?

Credo fortemente di non essere stata io a scegliere la musica, ma lei a scegliere me. Non ricordo un momento preciso in cui mi sono detta “voglio fare musica nella vita”. È sempre stata parte integrante della mia essenza ed è sempre stata una for- te necessità, qualcosa d’inevitabile. Sicuramente crescendo mi sono resa conto che, con un certo tipo di percorso, la musica avrebbe potuto essere l’attività della mia vita, ma è stata una scelta imprescindibile ed incondizionata, non avrei potuto fare diversamente.

Quali sono i generi in cui spazi nella tua produzione?

In questo lavoro mi sono concentrata sul creare delle sonorità elettroniche che fa- cessero da veicolo alle storie che desideravo raccontare e ai messaggi che volevo trasmettere. Questo album ha le sonorità del pop-elettronico, anche largamente elaborato in alcuni brani, ma ho voluto inserire anche due tracce “Doppio Cuore” e “Angeli” in acustico per bilanciare l’aspetto interpretativo, del resto così nascono le canzoni, chitarra e voce oppure pianoforte e voce dove la personalità artistica forse può anche emergere maggiormente.

Cosa significa lavorare nella musica oggi?

Lavorare nel mondo della musica non è sicuramente semplice o privo di complica- zioni. I grandi artisti, pilastri della musica italiana ed internazionale, ci hanno inse- gnato infatti che per consolidare i propri obbiettivi musicali vanno messi in conto anni di fatiche e sacrifici, anche dopo aver ottenuto l’assenso del pubblico. Credo che in questo preciso periodo storico le difficoltà nel mondo musicale siano aumen- tate per molte ragioni una delle quali la difficoltà per un emergente di trovare gli spazi sufficienti che permettano di divulgare in modo opportuno e costante il proprio lavoro.

Quali sono i tuoi progetti?

Ad oggi il mio progetto principale ed immediato è promuovere al meglio questo nuovo album attraverso la stampa, il web e le radio ma sopratutto attraverso un pic- colo tour live che andremo a fare durante l’estate in varie località d’Italia incontran- do chi già conosce la mia musica e desidera ascoltare i brani dal vivo e anche chi invece non mi conosce e potrebbe in futuro cominciare ad ascoltare le mie canzoni. Per quanto riguarda i progetti futuri ce ne sono tanti ma il più importante rimane creare nuova musica di qualità attraverso ricerche che mi permettano di crescere sempre più artisticamente, in modo che i miei messaggi possano arrivare al mag- gior numero di persone possibili.

Cosa ne pensi dei social e del web in generale come mezzo per farsi conosce- re?

Sicuramente i social e il web sono parte integrante della vita delle persone e dun- que anche un mezzo efficace per far conoscere la propria musica. È un veicolo im- portante soprattutto per gli artisti emergenti in quanto, come ho scritto in preceden- za, si incontrano parecchie dif ficoltà nel promuovere il proprio lavoro musicale.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.